Pleniluni e Quarti di Luna

il Blg

Vai a:

  • 2019
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • gennaio
  • 2017
  • agosto
  • luglio
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • gennaio
  • 2016
  • dicembre
  • novembre
  • ottobre
  • settembre
  • luglio
  • 2015
  • dicembre
  • settembre
  • luglio
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • 2014
  • dicembre
  • 2013
  • dicembre
  • marzo
  • 2012
  • settembre
  • Filtra post per parola chiave:

    Link utili:

    Pubblicazione di Diabolica Arcadia. La Brenta nelle memorie e nelle fantasie dell'Ottocento

    26 dicembre 2014

    È uscito per le Edizioni Cleup di Padova il mio volume Diabolica Arcadia. La Brenta nelle memorie e nelle fantasie dell’Ottocento. Seconda parte di un lavoro sui viaggiatori, i narratori, i poeti che a vario titolo hanno parlato della Riviera della Brenta dal medioevo ai nostri giorni, segue Il giardino di Armida. Viaggiatori sulla Brenta dalle origini al Grand Tour, uscito nel marzo 2013. Sarà a breve seguito dalla parte finale dello studio, dedicato al Novecento. Citando un po' a caso fra i personaggi più noti di cui vengono riportate opinioni, osservazioni, creazioni, ricordo qui Lord Byron, Heinrich Heine, Théophil Gautier, Benjamin Disraeli, George Meredith; ma le sorprese migliori vengono da scrittori di secondo piano, come M.me de Gasparin, Paul Scudo, Vernon Lee. Tutti concordi nell'attribuire alla Brenta un fascino particolare, sul quale aleggia un clima continuo di mistero.
    Riporto qui le prime pagine del libro.

    Pubblicazione di Valeria

    25 dicembre 2013

    È uscito per le Edizioni Cleup di Padova il volume Valeria di Barbara Juliane von Krüdener, che ho curato traducendolo e premettendovi un'introduzione. È la prima traduzione in italiano di un romanzo sintomatico della temperie culturale dell'età napoleonica, in cui si diffusero il pensiero romantico e l'imitazione dei Dolori del giovane Werther di Goethe. L'autrice fu un personaggio di discreto rilievo al suo tempo: ne è noto il ruolo svolto dopo la caduta di Bonaparte e soprattutto nella nascita della Santa Alleanza. Si aggiunga che questa donna di cultura e vita decisamente europee porta interessanti testimonianze sulla vita a Venezia e in Riviera della Brenta durante gli ultimi anni della Repubblica: è un testo che vale la pena riproporre al pubblico italiano.
    Riproduco qui un estratto dal libro.

    Pubblicazione di Nel giardino di Armida. Viaggiatori sulla Brenta dalle origini al Grand Tour

    25 marzo 2013

    È uscito per le Edizioni Cleup di Padova il mio volume Nel giardino di Armida. Viaggiatori sulla Brenta dalle origini al Grand Tour.
    Pochi sanno che la zona fra Venezia e Padova, nota come Riviera della Brenta, è stata fra le più ambite mete di viaggiatori e turisti, a partire almeno dal Cinquecento. In Italia, fra le zone non urbane, aveva come unica rivale la campagna romana; ben poco altro nel resto dell'Europa. Nel volume ricostruisco, attraverso le testimonianze lasciate da coloro che ci sono stati, quale immagine della Brenta - e in subordine di Venezia e Padova - avessero coloro che l'hanno visitata. Si tratta di un numero imponente di testi, fra cui spiccano quelli di grandi della letteratura e dell'arte, come Goethe, Montesquieu, Fragonard, Beckford, Elisabeth Vigée-Le Brun. Un percorso sorprendente, una guida valida ancora oggi per una terra che ha caratteri originari importanti, e non solo le ville.
    Riporto qui la copertina e le prime pagine del libro.