Pleniluni e Quarti di Luna

il Blg

Vai a:

  • 2019
  • luglio
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • gennaio
  • 2017
  • agosto
  • luglio
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • gennaio
  • 2016
  • dicembre
  • novembre
  • ottobre
  • settembre
  • luglio
  • 2015
  • dicembre
  • settembre
  • luglio
  • giugno
  • maggio
  • aprile
  • marzo
  • febbraio
  • 2014
  • dicembre
  • 2013
  • dicembre
  • marzo
  • 2012
  • settembre
  • Filtra post per parola chiave:

    Link utili:

    Dalmatica - XX

    01 luglio 2019

    sbaglia chi cerca pura matematica

    così come chi voglia penitenza etica

    trovi piuttosto una coerenza eretica

    una dolcezza folgorante e pratica

    non è una terra di tendenza apatica

    né offuscherà con mania patetica

    la sua sublime grazia e forza estetica

    tutt’altro trovi in terra dalmatica

    oh quegli scogli all’apparenza gotica

    oh borghi e cale di dolcezza mitica

    oh luce e mare esperienza erotica

    oh vita pura scevra di politica

    senza recarti in una terra esotica

    trovi che qui impossibile è ogni critica

    Dalmatica - XIX

    21 giugno 2019

    c’era un tempo un commercio senza sosta

    di porto in porto fra rive ed empori

    condotto da mercanti bianchi e mori

    traversanti dall’una all’altra costa

    molto contava quel traffico sapido

    e ognun voleva che fosse più rapido

    tu non versarlo che porta sfortuna

    pur se ne perdi soltanto un cristallo

    il sale per chi non stia sulla luna

    se manca il cuoco si troverà in fallo

    Dalmatica - XVIII

    12 giugno 2019

    risacca cantante che torna impetuosa

    fra un’onda ed un flutto con voce gioiosa

    osserva il gabbiano gli spruzzi ridenti

    sta fermo lo scoglio ai colpi potenti

    impavido solido esempio per gli animi

    marittimo petto che detti la regola

    a noi che cerchiamo la sferza del sole

    dài forza passione dài fiato alle gole

    e non ascoltare i topi di vicolo

    che vedono in te soltanto pericolo